curvatura del vetro

curvatura del vetro

vetro curvato artistico

La curvatura del vetro è un processo estremamente delicato e richiede grande cura da parte dei Maestri Vetrai. Le alte temperature di lavorazione, la condizione del vetro in equilibrio tra lo stato solido e quello liquido, necessitano grande manualità e delicatezza oltre all'esperienza di anni di lavoro con questo materiale. Nel momento della curvatura è importante che gli artigiani operino in sintonia, per poter ottenere dalla lavorazione del vetro il miglior risultato possibile. Un risultato che è unico, assolutamente non seriale, ricco di valore, dato dalla sua artigianalità ed irrepetibilità.

Questa grande abilità sviluppata in FIAM è stata messa a completa disposizione di grandi designers che hanno arricchito il ruolo artistico attribuito alla bellezza del vetro curvato.
Cini Boeri è stata tra i primi a credere in questo potenziale. E' lei che ha disegnato la famosa poltrona di vetro, Ghost, una grande sfida per sé stessa e per FIAM che però ha avuto sicuramente un esito positivo, oltre a diventare un punto di partenza ed uno stimolo per lo sviluppo di nuove idee.
Dal 1987, quando è stata realizzata per la prima volta, ad oggi questo monolitico in vetro curvato è stato accolto nelle collezioni di molti Musei proprio per il suo valore artistico:

Denver Art Museum – USA
The Corning Museum of Glass, NY – USA
Museé des Arts Decoratifs, Parigi – Francia
Die Neue Sammlung Staatliches Museum fur agewandte Kunst, Monaco – Germania
Triennale di Milano, Mostra Permanente – Italia
Triennale di Milano, Mostra Itinerante – Italia, “100 oggetti della storia del design italiano”
Museé des Arts Decoratifs, Montreal – Canada
Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma – Italia

Per la lavorazione del vetro curvato l'opera del Vetraio assume oltre al ruolo puramente artigianale, anche quello artistico, data la necessità di usare la propria sensibilità in questa delicata operazione. Il Maestro Artigiano plasma la lastra di vetro, unisce la sua sensibilità al genio del designer e concretizza la sua idea. La sua esperienza permette di realizzare mobili in vetro curvato che siano anche su misura, egli è in grado di modellare questo materiale in tanti diversi modi e per svariate esigenze.
 

vetro curvato su misura

Nascono quindi numerose varianti dei modelli più famosi. Realizzati in diverse forme geometriche e dimensioni, in vetro ultra leggero o retroverniciato, nello spessore desiderato.
Si potrebbe dire che il vetro sia curvato intorno al cliente, in modo che il mobile sia totalmente in armonia con il resto dell'ambiente, su misura.

FIAM crede fortemente nelle potenziali del vetro e nelle capacità dei suoi Artigiani di tirare fuori il meglio da questo materiale, non solo con la curvatura, ma anche scolpendolo, incidendolo e con l'argentatura.

 
VETRO CURVATO

Ricca come per gli altri complementi è in FIAM la produzione di consolle in vetro curvato. Elementi di arredo dal design innovativo, che oltre a donare un aspetto elegante all'ambiente, espletano perfettamente la loro funzione.

Come Elementare (design Enrico Tonucci) o Angoli (disegnata dal Centro Ricerca e Sviluppo FIAM), dalle linee essenziali, sfruttano tutta la potenzialità del vetro curvato in maniera intelligente e si collocano nello spazio senza essere intrusive.

Linee più morbide e fantasiose sono quelle di Charlotte (Prospero Rasulo), in vetro curvato da 15 mm, diventa essa stessa un oggetto da esporre.
Come per la gran parte dei mobili può essere personalizzata, per esempio con l'aggiunta di un ripiano optional da 6 mm.

Un pezzo estremamente particolare della nostra produzione è Let me see, disegnato da Rodolfo Dordoni, uno specchio consolle con ripiano in vetro curvato da 8 mm. La cornice è in acciaio inox satinato.
Questa consolle coniuga le qualità dello specchio, la sua capacità di dilatare gli spazi, con i giochi di luce creati dal vetro, un piano di appoggio originale, per una consolle inusuale e di grande impatto.

Ma la consolle più famosa è sicuramente Dama. Disegnata da Makio Hasuike, è una consolle monolitica in vetro curvato da 12 mm. Un cono di vetro che si dissolve, si spiega e si riavvolge creando questo splendido piano d'appoggio, fissabile anche alla parere tramite un meccanismo in acciaio inox.
Per le sue forme affascinanti ed innovative questa consolle è stata anche esposta al Design Museum di Londra, a testimoniare prima di tutto il valore artistico, dato dalla congiunzione della straordinaria mente di Hasuike con l'attenta realizzazione dell'oggetto da parte dei Maestri Vetrai.

Tantissimi sono i pezzi della nostra produzione che non si limitano ad essere semplici complementi d'arredo ma che per le loro linee sono considerati pilastri del design italiano, la poesia del vetro, che quando viene curvato è capace di assumere forme sempre nuove. Un materiale all'apparenza così duro e freddo, se sottoposto ad una fonte di calore può sprigionare immagini di grande bellezza. Esso si lascia plasmare dall'artigiano quasi abbandonandosi all'opera della sua mano.

Copyright © 2017 Fiam Italia Srl - All rights reserved - P.I. 01014250417
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY.
Cliccando sul pulsante acconsenti all’uso dei cookie.